lunedì 29 settembre 2008

Il trapano di Ned Flanders


Tengo da morire alla mia roba.

Sicuro sono esagerato: figuratevi che ho creato due profili sul mio pc, per me e per la Picciula, e mi irrigidisco quando la Picciula per fare prima usa il mio. Cioè, non ho mica niente da nascondere, figuriamoci poi alla Picciula, però non so, è come se mettesse la testa nella mia borsa dei panni sporchi (va da sé che i miei panni sporchi me li lavo io e io solo).

Comunque, ho deciso che non presterò mai più roba a nessuno. In particolare i miei DVD.

In passato ne ho prestati parecchi. Ben pochi sono stati quelli che sono tornati. Moulin Rouge e Man on the Moon li prestai ad una compagna di facoltà, zero. Una volta che le accennai la cosa, dopo anni, mi disse che non li avevo prestati a lei. Peccato però che io mi segni sempre a chi presto le cose, e quelli li aveva proprio lei.
Il mio amico Orrore ha una marea di roba da più di quattro anni. Ora, Orrore è quasi perdonato, dal momento che comunque continuamo a sentirci, però sto organizzando un blitz a casa sua a riprendermi un po' di roba.
Prestato Nosferatu ad una collega di Picciula. Diavolo, non ci vogliono più di 6 mesi per vedere un film che dura un'ora...

Poi ci sono anche quelli che, sapendo che possiedo anche qualche DivX, mi chiedono: "Mi dai il film tal dei tali?". Io rispondo: "Sì, certo, portami un CD vuoto e provvederò a copiartelo". E non si fanno più sentire. Cioè, vorrebbero che li copiassi su uno dei miei CD vuoti. La gente mica si rende conto, spesso. Ok, sì, un CD vuoto costa una cazzata. Ma moltiplicarlo per tutte le richieste che ho avuto non lo è...

E ora i disclaimer finali. Ho un DivX del mio amico Latì da anni. Mi vergogno come un cane. Ma questo fine settimana glielo riporto, giuro. Ho un CD della mia amica Spuozziche da qualche mese. Oggi lo copio e glielo riporto (ma lei ha una mia intera stagione di Star Trek). Ho gli appunti di Geometria di Clà da, boh, 5 anni. Ma lei è in Svizzera, non è semplice da restituire. Mi ci proverò comunque, giurin giurello.

Ahhh. Mi sento come se avessi confessato un omicidio. Sono esagerato, su queste cose, ve l'avevo detto.

11 commenti:

serena ha detto...

Non parliamo di questo argomento che mi sale il sangue al cervello!! Appunti di Microbiologia, lontano 2001, presi con tanto amore e passione per la materia in innumerevoli ore di lezione in quel di Urbino. Li presto ad un figuro di un anno più grande, gli do il mio num. di telefono e gli chiedo di contattarmi non appena fatto l'esame. Non lo rivedo più. Riesco a farmi dare la sua mail da una sua collega: gli chiedo notizie dei miei appunti, dice"non puoi pretendere che mi ricordi dove sono i tuoi appunti" (!) e "forse li avrò prestati a qualcun,altro" (!!). Brutto stronzo. Da allora non presto più niente a nessuno.

Ti ricordi il libro di letteratura prestato a Albina di Montecarotto? Stessa tragica fine, ahimè!

Jack ha detto...

...ho roba tua percaso?

per gli appunti di geometria della Cla' e' facile, un weekend la vai a trovare, facendo tappa da me ;)

-spam on-
http://jack471.labrute.fr
-spam off-

giffa ha detto...

sarai mica del segno della vergine??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????''

Spinoza ha detto...

@serena: ricordo Albina. Lì è stata anche un po' colpa mia, ammetto.

@jack: no, niente roba mia. L'invito in Svizzera, lo ammetto, è molto allettante. Lo terrò in grossa considerazione. (ho provato ad andare su quel sito, ma il mio francese è un po' scarso).

@giffa: vi prego, se non volete che dia in escandescenze, non parlatemi di astrologia!!! :) :)

Pea ha detto...

io anche non sopporto quando non rivedo più la mia roba...anche se non sono paranoica come te ci tengo.
soprattutto quando mi compro le schifezze di cui mi cibo nei we e se le mangia mio fratello...sarei pronta ad ucciderlo!

per la restituzione invece sono agli estremi: o torna tutto al proprietario immediatamente o non lo rivede più....

l'ing tiene molto ai suoi cd infatti mi sento privilegiata ad averne un sacco....ma mi riterrò soddisfatta solo quando riuscirò ad avere il bootleg dell'86 di tom waits al premio tenco...vale più di una dichiarazione d'amore!!

24shots ha detto...

ahah, non sai quanto ti capisco. Io vado in escandescenze solo quando vedo mia sorella aggirarsi nella mia camera, ti so dire prestare roba in giro. Sì, sono egoista, e le mie cose sono mie grrr!

Gennaro ha detto...

Argomento interessante.
Ma sai il terrore che ho e' la roba che ho prestato e sopratutto ho dimenticato a chi!!!!
Se ci penso mi viene un'angoscia!!!

FulviaLeopardi ha detto...

io di solito non presto niente a nessuno, mica per niente: ma i 'dvd' li guardo e li butto, raramente li copio (e se lo faccio non li copio per me) ...gli appunti? eh? e i libri...manco morta

Felipe ha detto...

Anche io sono così, la mia stanza è il mio regno e guai a chi tocca! Poi litigo sempre col mio compagno: ce l'ha con me perché non gli faccio portare la mia macchina; ma ho visto come guida la sua: parte, prima seconda terza... e stop, non esistono altre marce, con la terza ci parte da fermo ingolfando il motore e ci va in autostrada strozzandolo. A volte mi tocca dirgli: "guarda che ce ne ha 5 di marce, 'sta macchina!", e lui rosica. E io dovrei fargli guidare la mia?
Lo stesso con le riviste che colleziono: ma perché uno non può sfogliare una rivista senza spiegazzare le pagine facendogli le "orecchie"?
Prestare figurati, se devo fargli sentire un disco lo masterizzo e gli porto quello!
Sono un mostro. Pazienza...

laura ha detto...

MA che CD hai mio? BOh.... ma io la stagione di star trek te la ho restituita... e ne sono fiera!

Spinoza ha detto...

@pea: che forte che lo chiami "l'ingegnere"...

@laura: ciao! Ho Vinicio Capossela, tuo. Per quel che riguarda il prestamento di cose, nonostante la mia dichiarazione bellicosa le cose continuo a prestartele, di te mi fido.