venerdì 25 luglio 2008

Napoli prima e dopo



Venerdì su RaiUno, condotto da Caterina Balivo, uno spettacolo sulla musica partenopea e sull'azione del premier contro la monnezza.

10 commenti:

Gennaro ha detto...

Chissa dove l'hanno nascosta la monnezza!!!
E quanti soldi ci e' costata quasta vicenda!!!!!
E come al solito nessuno paga!!!!!
Viva l'Italia!!!

Luciano Riccardi ha detto...

Del resto la creazione di "periodiche" crisi ha i suoi lati positvi - dal punto di vista dei finanziamenti alle aziende che non fanno il lavoro che dovrebbero fare...

giffa ha detto...

secondo me il marciapiede funge da teppeto. han messo tutto sotto.

Luciano Riccardi ha detto...

Basterebbe aver spostato la monnezza dietro la macchina fotografica...

astromat ha detto...

Photoshop?

Spinoza ha detto...

@tutti: eheh.

La cosa in realtà che volevo sottolineare, e che mi ha lasciato perplesso. è l'esistenza di questo programma televisivo che si chiama "Napoli prima e dopo".

So che è una coincidenza, anche perché questo show esiste da molti anni, però era suggestivo.

E poi: "Napoli prima e dopo" che cosa?

Luciano Riccardi ha detto...

Non avrei potuto capirlo: non ho la TV e quindi non lo sapevo :)

Spinoza ha detto...

@luciano: mio mito personale d'ora in poi.

Peppe ha detto...

Oggi un mio collega di Torre del Greco di ritorno dalle ferie, lamentava il fatto che da quelle parti si è andati da un eccesso all'altro. Ebbene nella raccolta differenziata, appunto, sono diventati esageratamente molto fiscali e molto scrupolosi nei particolari di scarto. In pratica stanno uscendo pazzi.

Spinoza ha detto...

@ bè dai, non si è mai esagerati nella raccolta differenziata.

Forse al tuo collega sembra esagerata perché non è abituato. Per "educare" un popolo ad un comportamento, è inevitabile che un po' di "violenza" (tra molte virgolette) deve essere utilizzata.