mercoledì 6 febbraio 2008

Nuda alla meta



L'incommensurabile Corriere della Sera riporta un video (inembeddabile, per cui quello sopra è preso dalla Repubblica) che mostra la pietra dello scandalo del Carnevale di Rio 2008, tale Viviane Castro. Costei ha osato sfilare completamente nuda sul sambodromo, violando - pare - una delle regole più strette del Carnevale: la proibizione della nudità integrale.
La Castro si difende strenuamente affermando di aver indossato un regolare cache-sexe di soli 4 cm, che "sfortunatamente" ha perso lungo la via.

Meravigliosa perla di ironia, n'est pas? Il gestore di uno spettacolo che vive sulle donne nude che accusa una di loro di essere troppo nuda. È come se avessero cacciato Maradona dal Napoli perché era troppo bravo, o espulso un albino da Ku Klux Klan perché era troppo bianco.

2 commenti:

FulviaLeopardi ha detto...

il corriere della sera, dal primo pomeriggio fino a tarda sera, è l'equivalente di novella 3000

Spinoza ha detto...

Eh già. È per questo che ogni volta che introduco il Corriere della Sera uso un aggettivo iperbolico...