venerdì 15 febbraio 2008

Indiana Jones and the legend of the golden catheter



Come diceva Britney qualche anno fa, I must confess. Devo confessare di essere un fan di Indiana Jones. Sarà che è popolare, nel senso "comunista" del termine: è destinato alle masse, quel che promette (azione, mistero e qualche risata) lo mantiene sempre, e ha il fascino degli sceneggiati Republic anni '40, che in Italia magari non sono neanche mai arrivati ma in tutte le recensioni di Indiana Jones vengono sempre citati perché fa fico e quindi lo faccio anche io.
Oggi è uscito il trailer del quarto film, in uscita fra qualche mese: Indiana Jones and the kingdom of the crystal skull, e non potevo non parlarne. Bello, bellissimo. L'unica cosa che non va? Ça va sans dire: Harrison Ford. Guardatelo nella prima immagine in cui compare nel trailer: sembra Homer Simpson, con tanto di pancetta.
C'è un altra cosa che si dice sempre quando si parla di Indiana Jones: il fatto che il primo a cui fu offerta la parte fu Tom Selleck, e il commento che ne segue di solito è sempre del tipo "meno male che ha rifiutato!"
Bé, a vedere Ford e Selleck oggi, mi chiedo se invece non sia stato un peccato.

5 commenti:

FulviaLeopardi ha detto...

indiana jones e britney spears nella stessa frase fa molto sacrilegio

simotruzzo ha detto...

Ho tanta paura della vaccata... ho tanta paura di vedere un action-movie con un protagonista di quasi 70 anni (ci voleva la terza generazione di Jones!!)... ho tanta paura degli effetti speciali-specialissimi...

ma solo la musichina mi fa venire i brividi! :)
(Dov'è la mia frusta?)

Jack ha detto...

Speriamo non sia una roba alla Die Hard 4...

Spinoza ha detto...

Bè, per quel che riguarda gli effetti speciali pare che Spielberg abbia detto che non userà CGI ma soltanto stunts. Ma forse avrebbe fatto meglio ad usare la CGI per togliere le rughe a Ford...

Mo' ha detto...

Mappeppiacere... ma che dici Gra'... arrivarci tu alla sua età messo così, bello come il sole! tutta invidia!