sabato 20 giugno 2009

Gastrite made in Japan


Sarà la nostalgia di casa, sarà che ho cambiato 5 hotel in 12 giorni (e ne ho avanti a me ancora altri 2), sarà che ho preso 3 aerei in un giorno, sarà che sono stato in due paesi di cui non capisco lingua e costumi e in cui l'inglese è largamente sconosciuto ma mi sto un pochino stressando.
Specie dieci minuti fa, quando non riuscivo a uscire dal bagno dell'hotel. Panico, "oddio adesso rimango bloccato qua, nessuno mi ritrova, morirò qua dentro". Per poi scoprire che stavo tentando di uscire tenendo premuto il bottone del chiuso a chiave.
Che gastrite che m'è venuta.

8 commenti:

Monica ha detto...

Relax... sei in vacanza!!!

Belphagor ha detto...

Ma il bel pancino nella foto è il tuo :D?

Jack ha detto...

e' colpa dell'ansiolitico che hai preso per l'aereo.

Bruno ha detto...

haaaaaaaaaaa.......dai resisti..resisti

Spinoza ha detto...

Puff pant... che fatica ragazzi...

Sally Cinnamon ha detto...

quando torni la Marcuzzi è pronta a prodigarsi con i suoi consigli contro l'intestino irritato. Pensaci.

SunOfYork ha detto...

cioè tu mi stai dicendo che in giappone i bagni non hanno un portatile con connessione wireless da cui eventualmente lanciare un sos?
che delusione, ragazzi

sun

Iùiciro ha detto...

Allora per l'ultima sera ti acconpagnerò a un posto tranquillo senza "bagno bloccato" :D