giovedì 29 gennaio 2009

We're going to see the wizard...


Guerra al fumo, dicono.

Non si può fumare nei locali, e mi sta bene.
A Belmont in California non si può fumare neanche a casa propria, ed è ridicolo.

Motivo scatenante, il fumo proveniente dagli appartamenti confinanti, che passava da ogni fessura e impregnava le loro case.

Se avete le case fatte di merda in America, prendetevela coi costruttori edili, non con chi fuma. Sono anche un bersaglio facile: nel Paese del mondo più soggetto a tornado e uragani ancora costruiscono case di legno e senza fondamenta. Ma hey, se avesse avute le fondamenta la casa di Dorothy non l'avrebbe mai portata nel regno di Oz.

Il fumo fa male, malissimo, sicuro. Ma allora vietate la vendita delle sigarette, o legislatori. Affrontate il problema di petto. Così sembra una soluzione all'italiana - non vietiamo la vendita, sennò le multinazionali del tabacco non ci pagano più le campagne elettoriali, però rendiamo praticamente impossibile fumare, così siamo politically correct.

10 commenti:

Camu ha detto...

Oltre ad avere le case di cartone ,hanno i garages più grandi delle case per quelle megacentraliinquinanti di auto che si ritrovano !!!!Chissà se al loro interno li lasceranno fumare!!!Fumo e loro auto andrebbero banditi!!!

Gennaro ha detto...

MA allora anche le puzze dei peti potrebbero attraversare i muri?!?!?

GregHouse ha detto...

Il prossimo passo sarà vietare di cucinare e di andare in bagno se si ha un muro del bagno o della cucina in comune con altre case...

L'odore di fritto da fastidio, vuoi mettere? (anche l'altro, ma non lo dico perché io sono polite)

Belphagor ha detto...

La cosa più scema di sto tipo l ho vista all aereoporto di francoforte: esistevano delle aree fumatori, ma erano segnalate semplicemente da alcune transenne (tipo quella "controlla coda" delle stazioni del treno), in cui erano posti dei posacenere. E basta. Cioè ti concentravano in un luogo, ma poi il fumo se ne andava in giro per i corridoi, poi dicono che i tedeschi sono precisi O___O

alianorah ha detto...

Giusto. Io fumo poco, ma almeno da qualche parte devo essere libera di farlo. Altrimenti, sigarette fuorilegge!

Stefano Gallagher ha detto...

Sì effettivamente non capisco perché si ostinino a costruire le case di fiammiferi, come i Tre Porcellini, e poi quando vengono gli uragani si disperano... Sì che probabilmente l'uragano si porterebbe via pure la casa di cemento armato con le fondamenta, però magari c'è un po' meno rischio!

Minu ha detto...

forse perchè le assi di legno anche se bagnate possono essere riutilizzabili mentre il cemento si sbriciola tutto con l'acqua... case eco compatibili! inoltre possono aggrapparsi alle travi del soffitto e galleggiare all'occorrenza

Spinoza ha detto...

@minu: si potranno anche riutilizzare le assi di legno bagnate... ma non se l'uragano te le sparpaglia su 100kmq

GregHouse ha detto...

Io ho sempre pensato che fosse per un discorso economico: ricostruire una casa fatta di bastoncini dei ghiaccioli costa sicuramente meno che rifarne una di cemento o in muratura..

Alicesu ha detto...

un mondo in cui è vietato fumare, sarebbe un mondo meraviglioso.
Ma figurarsi. Ci guadagnano talmente che non conviene. Come non conviene, che so, risolvere il problema spaccio di droga o prostituzione e via così.
Che te lo dico affare...