sabato 8 marzo 2008

Navigare a vista


Sto sviluppando dipendenza dal navigatore satellitare. La prima scusa per utilizzarlo in macchina, anche su percorsi straconosciuti, era "lo devo testare". Ora comincia a non reggere più, quindi la scusa è diventata "non si sa mai ci tocca fare una deviazione".

In realtà, sono dipendente. Oggi anche a camminare per strada mi sentivo nudo, senza la rassicurante voce elettronica a coccolarmi: "Ricalcolo". Mi sento come Homer in visita all'ospizio, che scopre stupefatto che la sedia a rotelle "cammina per lui". Il GPS pensa per me, lascia che il mio - scarso - senso di orientamento vada in vacanza per lidi lontani. Perdendosi per strada, tra l'altro, visto che io ho il GPS e lui no.

2 commenti:

Jack ha detto...

mmhh me lo presti? che venerdi devo andare i germania per lavoro, e le braccine corte dove lavoro non vogliono mettere un cazzosissimo navigatore nell'auto della ditta...

Spinoza ha detto...

Perché no? Arrivare a Lugano da solo non sono capace, però tanto ci ho il navigatore :)