giovedì 13 marzo 2008

Marie Berluscoinette


Poi dicono che le favole non si avverano. L'eterno sogno di ogni bambina (o, più prosaicamente, delle loro mamme), cioè sposare il milionario, può diventare realtà. È la geniale ricetta di Berlusconi contro il precariato femminile, come ci racconta la Repubblica. Dopo aver passato notti insonni a leggere Keynes, Malthus e tutti i grandi economisti del passato, il Piccolo Condottiero ha trovato la sintesi, perfettamente in equilibrio con se stessa e con il mondo.

È un uomo spensierato, il Berlusconi, un uomo il cui mondo è ricoperto di cioccolata, i cui fiumi di latte scorrono placidi nel verde delle foreste di cedro candito. Il futuro non lo spaventa, al Berlusconi: lui sa che viviamo nel migliore dei mondi possibili, dove ognuno di noi ha con sé la scatola magica dalla quale scaturisce tutto quello che vogliamo.

Il rasoio di Occam è il suo pane quotidiano. La soluzione è sempre quella più semplice.
"Berluscò, la gente chiede pane!"
"Se non c'è il pane, che mangino le brioches!"

L'avessi in mano io un rasoio, anche non di Occam. Altro che cavalletto.

3 commenti:

serena ha detto...

Vuol dire che gli 800 e passa euro al mese di asilo nido per i miei figli li farò pagare a PierBerlusconi, tanto per lui sono bruscolini...francamente mi vergognerei ad avere un padre così (Berlusconi senior), tra lo schizofrenico ed il beone.

Spinoza ha detto...

E vuol dire pure che io i figli non li avrò mai, visto che 800euro è il mio intero stipendio...

Anonimo ha detto...

Il mio stipendio e' di 400 euro e l'asilo nido per mio figlio e' di 120 euro mensili...
Fatevi un po' voi il conto.
Qualche principe azzurro che potrei sposare?