giovedì 20 marzo 2008

E il Cestino di Windows, no?


Non ho mai pensato così tanto al rasoio di Occam come in questo periodo. Ma non è colpa mia: sono le circostanze.

Ad esempio: come risolvere il problema della spazzatura a Napoli? Semplice: tenendosi la spazzatura a casa.

Perché ci sono voluti 15 anni per arrivarci?

4 commenti:

Jack ha detto...

Cosa ti aspettavi? Dopo l'uscita del nano sullo sposarsi un milionario...
Ma quello che non capisco e': tanto non li portano via i rifiuti, perche' allora non iniziare a fare le montagne differenziate sottocasa? al'incrocio tra via X e Y si mette la carta, all'inrocio tra via Z e K il vetro, con l'umido invece si fa il compost, ecc. I rifiuti non spariscono, ma almeno sono piu' ordinati. Poi si chiama Christo e Jean-Claude, che li impacchettano pure e ne fanno delle opere d'arte.

Spinoza ha detto...

Sai che è quasi una bella idea?

Peccato però che ti devi scontrare con la pigrizia napoletana. C'è gente che butta la spazzatura direttamente dalla macchina, senza neanche fermarsi: si apre il finestrino e si lancia il sacchetto fuori, vicino al cassonetto oppure no non importa (testimone oculare mia mamma).

Jack ha detto...

A questo punto speriamo che il Vesuvio erutti al piu' presto e risolva in modo definitivo la situazione in quella zona (sotto qualche metro di lava).

Spinoza ha detto...

io mi dissocio.