mercoledì 8 luglio 2009

La libertà non è dell'uomo


Lech Walesa era diventato un mito, un simbolo di libertà contro l'oppressione: aveva guidato Solidarnosc per anni, in clandestinità, finché il comunismo non aveva perso e la libertà aveva vinto.

Ora, quasi vent'anni dopo si trasforma nello strumento della più bieca oppressione, quella religiosa:
Il premio Nobel Walesa contro Madonna
«Il concerto il 15 agosto? Una provocazione satanica»

Cos'è meglio, la dittatura comunista o quella cattolica?

9 commenti:

Jack ha detto...

e' meglio un "fai cosi oppure ti ammazzo" piuttosto che un "fai cosi, altrimenti ti brucio su una pira e sarai dannato per l'eternità"?

mah, forse il primo.

Spinoza ha detto...

Visto che ti impedisce comunque di fare quello che vuoi, direi che è la stessa identica cosa.

Jack ha detto...

a mio avviso un'esecuzione sommaria e' preferibile ad essere bruciati vivi su una pira.

Gennaro ha detto...

Che brutte cose pero'!!!!
Io sceglerei il male minore ,il Comunismo!
"Meglio" una falce e martello che quadri di P.PIo!!!

GregHouse ha detto...

Mah, io son d'accordo con spinoza; poco cambia, in effetti. Sempre dittatura è...

Pea ha detto...

la differenza è che una dittatura è moralmente deprecabile e condannata nella maggior parte del mondo seppur solo a parole, il cristianesimo invece è "cosa buona e giusta"...doppiamente subdolo!

GregHouse ha detto...

Sarebbe ancora peggio una dittatura di cattocomunisti

dark0 ha detto...

grandi uomini, grandi debolezze :-/

alianorah ha detto...

Impossibile rispondere. Diciamo che la dittatura è dittatura, da qualsiasi parte provenga.