lunedì 27 aprile 2009

L'apoteosi dell'apice della disgrazia


Oggi mi sono reso conto di essere un fifone. L'aereo, la febbre suina, mi hanno fatto partorire un pensiero allucinante:

E se andando in aereo in Giappone il pilota muore di suina fulminante?

8 commenti:

Minu ha detto...

ma va là!
in any case a me ha lasciato disorientata la notizia di quella ragazza di venti anni che ha partorito in aereo il suo bimbetto e dopopoco il velivolo si è schiantato, vita e morte, tutto ensamble, niente male

Semalutia ha detto...

Prenditi una camomilla! ;)))

Belphagor ha detto...

Come ti capisco (cioè, per la suina meno)! Dopodomani prenderò l aereo per andare a Berlino (lo so, sono solo due ore, non come per tokio), e già me la sto facendo sotto. Chiederò ad una hostess di tenermi la manina...

Spinoza ha detto...

A dì, non capisco come facciate a non preoccuparvi. Questa non è la sars, esplosa in un paese (il Vietnam) dove sostanzialmente nessuno va, e quindi lì è nata e lì è morta - tranne pochi trascurabili episodi.

Questa è nata nella più grande metropoli del mondo, meta turistica, adiacente agli Stati Uniti, dove tutti vanno.

In più, non conta essere giovani e in buona salute: i morti sono quasi tutti trentenni.

Io mi sto cacando letteralmente in mano.

LaRiflessiva ha detto...

Io non riesco a non pensare a un maiale a letto con la borsa del ghiaccio in testa, il termometro in bocca, il grugno gocciolante e un fazzolettino in una zampa...

GregHouse ha detto...

Io, sinceramente, non mi preoccupo, anche perché non serve a nulla. Eviterò di andare in Texas o di entrare in contatto con persone che ci sono state, più di questo che posso fare?

E per l'aereo pace: se cade ho una possibilità su un milione di precipitare sull'Isola. Mi basta.

Jack ha detto...

http://attivissimo.blogspot.com/2009/04/influenza-tracciata-da-google-e-twitter.html

Fulvia ha detto...

poi finiresti nell'isola di LOST