mercoledì 15 aprile 2009

Chi meno spende più guadagna


In questi giorni pasquali - e di raffreddor/rincoglionimento - mi sono fatto una discreta mangiata, oltreché di uova di cioccolato, anche di film di fantascienza: gli ultimi li potrete trovare elencati nella sezione Last programmed movies. In generale sono filmoni big-budget, state-of-the-art, kick-in-the-ass, che puntano massicciamente sugli effetti speciali, attori famosi, family feeling per un franchise come ad esempio Starship troopers 3 e Alien vs Predator 2.

Tra tutti questi film il migliore in assoluto, di gran lunga, si chiama Primer, diretto prodotto sceneggiato interpretato dallo sconosciuto Shane Carruth, costo totale dell'operazione: 7000$.

Ve lo consiglio caldamente, andate subito ad affittarlo... OOPS! Per qualche oscura motivazione ancestrale, questo film del 2004 non è mai stato distribuito in Italia. Niente. Zero. Zip. Quindi delle due l'una, o andate su qualche sito inglese/americano che spedisce DVD anche in Italia, o vi affidate al caro vecchio mulo sul torrente e lo prelevate, fornito anche di sottotitoli degli impagabili ragazzi di Italian subs addicted.

La storia, vi avverto sin da principio, è da mal di testa. In pratica 4 (più tardi 2) ragazzi stanno lavorando nel garage di casa per costruire un superconduttore, e salta fuori che, dopo un po' di rimaneggiamenti, quel che hanno costruito in realtà è una macchina del tempo. Un po' particolare, comunque: funziona solo per tornare indietro nel tempo, va accesa nel momento in cui si pianifica di emergere, e bisogna entrarci dopo. Il tempo che bisogna passare dentro la macchina è esattamente il tempo passato dal momento dell'accensione a quello dell'"emersione".
Un esempio: accendo la macchina alle 10, se io pianifico di entrarci poi, emergerà dalla macchina il mio futuro me stesso. Entro nella macchina alle 18, ci passo 8 ore dentro e ne riemergo alle 10 della stessa giornata.

Insomma questi due ragazzi la usano. E pure parecchio. Talmente tanto che vedendo il film se ne perderà il conto, e andrà rivisto diverse volte per sbrogliare il bandolo.

Insomma, vedetelo e mi saprete dire. E se non l'avete capito la prima volta, potete sempre tornare indietro nel tempo e rivederlo.

PS: La macchina nella foto non c'entra niente col film. Non sta a Primer come la DeLorean sta a Ritorno al futuro. È solo che si chiama Ford Primer, mi sembrava simpatico.

6 commenti:

Jack ha detto...

sembra bello.
c'e' anche Slipstream (quello del 2005, non quello di Hopkins), che interessante e abbastanza da mal di testa.

Spinoza ha detto...

No, Slipstream l'ho visto ed è una cacata senza pari. Dilettantesco, proprio.

Semalutia ha detto...

Non c'ho capito niente...Uff!!

Pea ha detto...

li hai visti Little Miss Sunshine e L'Amore Secondo Dan? entrambi caldamente consigliati!!

(che ovviamente non c'entrano con la fantascienza =))

Belphagor ha detto...

La storia sembra da acquolina, seguirò il tuo consiglio, ma anzichè affidarmi al mulo mi afiderò ai torrent che mi stanno più simaptici (dopo ovviamente comprerò il DVD, W i diritti d autore!!!!)

Spinoza ha detto...

@semalutia: vedilo, (non) capirai meglio!
@pea: decisamente NON sono il mio genere!
@belphagor: bravo, non ti pentirai!