giovedì 26 novembre 2009

Doppia T


Le lezioni sono supposte esser fatte da chi le cose le sa.

Se uno -io- le cose non le sa, e si mette a far lezione, che ne esce?

Terremoto e traggedia.

3 commenti:

ZarateKid ha detto...

punto I) Mi sono fermato alla frase "Le lezioni sono supposte"...condivido pienamente :), soprattutto per il posteriore di chi le deve fare.

punto II) prevedi il futuro, visto che per quel che ho visto io oggi, siete andati tutti bene e le cose le sapevate, quindi inequivocabilmente ti riferisci ai poveri disgraziati di domani, mi sento ferito nell'orgoglio, quantunque non possa non darti ragione...

Mat

Spinoza ha detto...

Ma guarda, proporzionalmente sono più soddisfatto dei 5 minuti di talk in Giappone (dove Martin Elvis mi ha ricorso per ore solo per acchiapparmi e chiedermi "and so what?") piuttosto che di quest'ora... ci sono persone che sono brave a fare queste cose (vedi la Righini o anche Contreras) e altre, come me, che sono negate...

Monica ha detto...

Yassù massu sudai daissù!